Home Cultura

A Roma il Festival della Cultura Creativa

SHARE
flayer fest cul creativa

Il 6 maggio il Teatro India ospita la terza edizione della rassegna

L’Associazione Aperta Parentesi rappresenta il Centro Italia alla terza edizione del “Festival della Cultura Creativa” 2016. Evento promosso e sostenuto da ABI – Associazione Bancaria Italiana, il 6 maggio 2016 al Teatro India di Roma. Aperta Parentesi è un’Associazione di promozione sociale attiva dal 2012 e presente sul territorio romano con progetti che mirano al potenziamento, lo sviluppo e all’integrazione attraverso i linguaggi espressivi.

Il “Festival della Cultura Creativa” si pone l’obiettivo di avvicinare bambini, ragazzi ed intere famiglie alla cultura creativa, promuovendo diverse attività su tutto il territorio nazionale. Aperta Parentesi ha risposto all’invito di ABI, organizzando una giornata all’insegna dell’arte, della fantasia e della creatività. Il tema di quest’anno sarà “l’abitare sottosopra”, concetto che Aperta Parentesi ha scelto di declinare utilizzando diversi linguaggi espressivi quali la musica, la rappresentazione teatrale, l’arte e la danza invitando scuole e famiglie a partecipare attivamente.

Un viaggio che parte dalla conoscenza del proprio corpo, per passare alla consapevolezza degli spazi che ci circondano, fino a stimolare l’immaginazione per far nascere idee innovative che si concretizzino nel gesto artistico.
Il 6 Maggio dalle 9.00 alle 13.00 si susseguiranno una serie di laboratori interamente pensati per la scuola primaria che andranno a coinvolgere circa 200 persone tra bambini e docenti. Dalle 17.00 alle 19.00 invece il Teatro India aprirà le sue porte a tutte le famiglie che vorranno sperimentare il senso dell’abitare attraverso racconti, illustrazioni, performance.

Verrà inoltre presentato il video “3 domande 3” realizzato e prodotto dall’associazione Aperta Parentesi in collaborazione con Artivazione. Una video intervista a 26 protagonisti del mondo artistico nazionale ed internazionale, tra cui spiccano i nomi di Hou Honru, Michelangelo Pistoletto, Max Casacci, Fausto Delle Chiaie, Tanino Liberatore, i quali hanno fatto dell’arte, della fantasia e della creatività, il loro stile di vita.

SHARE