Home Cultura

Attraversamenti Multipli: dal 10 al 18 novembre l’arte irrompe nella capitale

SHARE

Quattro postazioni tra la città universitaria della Sapienza e il Pigneto, danza, teatro, musica, fumetti e nuove forme artistiche per parlare al presente e del presente come solo l’arte può fare

E’ il nuovo festival nato sotto gli auspici della Regione Lazio e della Provincia di Roma, a organizzarlo è Margine Operativo, che è riuscito a mettere insieme tante associazioni che già operano nel mondo della cultura e a individuare location diverse e insolite. Il festival Attraversamenti multipli infatti si ramificherà nella città dal 10 al 18 novembre arrivando fin dentro l’Università La Sapienza, con eventi, incontri, peformance, dj set e tanto altro alla Facoltà di Lettere e Filosofia, ma le serate di danza, teatro, arte fumettistica e musica di tutti i tipi si dipaneranno anche presso il Forte Fanfulla, la Centrale Preneste Teatro e l’isola pedonale del Pigneto. Ad essere coinvolte saranno quindi varie zone della città, che per una settimana  ospiteranno giovani artisti impegnati su tutti i fronti creativi, offrendo un ventaglio ampissimo di possibilità per gli spettatori, come hanno fatto sapere dall’organizzazione “sperimentazioni diverse  tese a creare delle crepe, aprire degli squarci nella convinzione che la cultura è un bene comune, che l’arte è un meraviglioso dispositivo che può costruire nuove visioni, creare cambiamenti, delineare risposte  imprevedibili”. All’insegna dell’imprevedibilità quindi i numerosi videolive set, dove a dominare sarà la video arte e le costruzioni di immagini, la musica Balkan Beat, Surf’n’Roll, Folkstep, Electro Swing live e nei dj set, le esposizioni di fumetti provenienti dai festival italiani principali e il teatro più contemporaneo. A partecipare sarà anche il Teatro Valle Occupato, oltre a tutti i coordinamenti di artisti e operatori del settore artistico che stanno portando avanti una battaglia per il riconoscimento dei luoghi artistici come bene comune per la collettività. Per il programma rimandiamo al sito di Attraversamenti Multipli, di sicuro bisognerà segnare tanti appuntamenti in agenda!

Stefano Cangiano