Home Cultura Cinema

Al Palladium arriva il festival ‘Diritto al Corto’

La rassegna internazionale dedicata al cortometraggio socio-giuridico

SHARE

DIRITTO AL CORTO – Giunge alla sua terza edizione e verrà ospitato per la serata finale martedì 7 novembre al Teatro Palladium di Roma il festival “Diritto al Corto”, la rassegna internazionale dedicata al cortometraggio socio-giuridico ideata e organizzata dal Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università Roma Tre. Diretto dalla Prof.ssa Antonella Massaro, professore associato di diritto penale presso lo stesso Dipartimento, il festival gode del patrocinio di  Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, de Consiglio regionale del Lazio, Assessorato alla crescita culturale di Roma Capitale, Accademia Nazionale Premi David di Donatello, Fice e si avvale del sostegno di BCC. Suo intento è quello di favorire il dialogo e la riflessione su temi che occupano una posizione centrale nel dibattito pubblico o nell’ordinario svolgersi della vita associata e che implicano necessariamente il confronto con uno strumentario, concettuale e linguistico, di tipo giuridico. Il tutto avvalendosi dello strumento artistico del cortometraggio, prodotto cinematografico troppo spesso relegato ai margini dei tradizionali circuiti distributivi.

I CORTI – Tra i molti cortometraggi iscritti quest’anno al concorso, ne sono stati scelti una dozzina per la selezione ufficiale e altri otto per le scuole – novità di quest’anno riservata ai cortometraggi realizzati dagli studenti di istituti scolastici di ogni ordine e grado – che saranno proiettati a partire dalle 14,30 di sabato 4 e domenica 5 novembre presso il Cinema Azzurro Scipioni di Roma.

LA SERATA – Presente al Palladium il 7 novembre per decretare i vincitori delle due categorie sarà una doppia commissione di esperti: per la selezione ufficiale Remo Girone guiderà la giuria composta da Dino Abbrescia (attore), Daniele Ciprì (direttore della fotografia), Irene Ferri (attrice), Caterina Guzzanti (attrice), Carlotta Natoli (attrice), Virginio Palazzo (avvocato, Associazione Giuseppe De Santis), Massimo Poggio (attore), Emanuele Rauco (critico cinematografico, selezionatore Venezia 73 e Venezia 74) e Paolo Sassanelli (attore e regista); per le scuole, la premiazione sarà a una giuria presieduta da Gabriele Pignotta (attore e regista) e composta da Eugenio Albamonte (presidente ANM), Giulio Baffa (dottorando di ricerca Università “Roma Tre”) e Samantha Luponio (avvocato, responsabile progetto EDUCAL). Il premio “30 e lode” sarà invece attribuito da una giuria composta da studenti ed ex studenti del Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università, presieduta per questa terza edizione dall’attrice Benedetta Gargari.