Home Cultura Cinema

Beata ignoranza

Leggera e spensierata commedia, che mette al confronto il vecchio e il nuovo

SHARE

 

 

Due sfidanti, due diversi metodi di insegnamento, due modi di vivere: in un angolo Ernesto (Marco Giallini), docente “old school”, ultimo romantico guerriero alla strenua difesa della carta stampata; nell’altro c’è Filippo (Alessandro Gassmann), professore ipertecnologico che vive di smartphone, tablet, social e internet. Il confronto tra i due è dinamico, vivace e brioso, merito soprattutto della brillante sceneggiatura su cui ci sono le mani di due talenti emergenti quali Herbert Simone Paragnani e Gianni Corsi. Menzione a parte per la coppia Giallini-Gassmann: dopo “Tutta colpa di Freud” e “Se Dio vuole”, confermano, nel terzo film di coppia, l’ottima chimica e il perfetto equilibrio mostrati nelle performance precedenti confermandosi un duo estremamente affiatato e adatto a mettersi alla prova in ruoli e tematiche sempre differenti.

 

Regia: Massimiliano Bruno

Sceneggiatura: Massimiliano Bruno, Herbert Simone Paragnani, Gianni Corsi

Interpreti: Marco Giallini, Alessandro Gassmann, Valeria Bilello, Carolina Crescentini, Teresa Romagnoli, Giuseppe Ragone, Malvina Ruggiano, Emanuela Fanelli, Luca Angeletti

(ITA 2017)

Simone Dell’Unto