Home Cultura Cinema

Chi m’ha visto

SHARE

La prima volta è un po’ come una buona chitarra: non si scorda mai. Metafora musicale d’obbligo per l’esordio della coppia Favino-Fiorello, mai protagonisti in uno stesso film. “Chi m’ha visto”, commedia incentrata sul disagio di un musicista incapace di raggiungere la notorietà, suona proprio bene. Siamo nel cuore della provincia pugliese e Martino, talentuoso chitarrista che nei grandi concerti si muove all’ombra dei big della musica italiana, torna nel suo paese d’origine dopo i numerosi impegni in tournée, ma come sempre l’accoglienza è fredda e distaccata, ben lontana dal calore che si tributa alle rockstar. All’apice della frustrazione e dell’insoddisfazione, architetta con il suo amico Peppino un piano per portare le luci della ribalta su di lui. Il risultato è un film frizzante e divertente, animato dall’ottima chimica creatasi tra i due protagonisti e impreziosito da qualche cameo, tra gli altri, di Jovanotti, Gianni Morandi, Giorgia, Elisa, Claudio Cecchetto, Giuliano Sangiorgi e Max Pezzali.

Regia: Alessandro Pondi

Sceneggiatura: Alessandro Pondi, Giuseppe Fiorello, Paolo Logli

Interpreti: Pierfrancesco Favino, Giuseppe Fiorello, Mariela Garriga, Dino Abbrescia, Sabrina Impacciatore, Mariolina De Fano, Michele Sinisi, Maurizio Lombardi, Vito Facciolla

(ITA 2017)

Simone Dell’Unto