Home Cultura Cinema

Il Buono, il Brutto e il Cattivo

SHARE

Sergio Leone serve il miglior piatto di spaghetti western. Massima espressione del genere, rende superfluo e sterile ogni tipo di commento.

Sulla trama di base, strutturata sull’archetipo del film di genere, si muove un corposo sottotesto di tematiche fortemente legate ad un’impronta pacifista. La morte viene evocata per essere esorcizzata: l’assurdità del delitto viene spiegata attraverso una catena di delitti ridefinibile nei termini di una mattanza in poncho e camperos. Gli apparentemente interminabili 174 minuti di durata seguono un ritmo altalenante, distinguibile tra momenti di stasi dialogica e riflessiva ed altri, indimenticabili, di pathos e frenetica concitazione. Fondamentale la colonna sonora: Ennio Morricone plasma le note sulla base delle immagini. Il Maestro tramuta in suoni ciò che Leone visualizza, mostrando una sintonia tale da poter paradossalmente ascrivere il film anche al genere musical.

 

 

Regia: Sergio Leone 
Sceneggiatura: Sergio Leone, Luciano Vincenzoni, Age e Scarpelli, Sergio Donati
Interpreti: Clint Eastwood, Eli Wallach, Lee Van Cleef, Mario Brega, Aldo Giuffré, Luigi Pistilli, Antonio Casale, Rada Rassimov, Maurizio Arena, Antonio Molino Rojo, Enzo Petito, John Barta, Al Mulock

(ITA 1966)

Simone Dell’Unto