Home Cultura Cinema

Il comandante e la cicogna

SHARE

Soave fiaba da mercoledì sera. Spossati dalle fatiche di metà settimana, ci si lascia cullare volentieri dal racconto di Soldini. Statue e cicogne scrutano dall’alto un Paese che non sa più volare, sfiancato da misere nevrosi quotidiane e irriducibili tendenze al malaffare.
Nel grigiore metropolitano spiccano gli incroci esistenziali di personaggi struggenti e sognatori, completamente avulsi da un sistema di valori incapace di inglobarli. Romantici, genuini, stralunati, frustrati, inguaribilmente malati di onestà: più che un film, una disamina su quanto appaia dura la quotidianità agli occhi di chi si ostina a perseguire la via della rettitudine. Eppure, scaldati dal tepore del più classico dei “volemose bene”, la fiaba avvolge e conforta lo spettatore. In fondo è pur sempre mercoledì sera, mancano solo due giorni a sabato.

Regia: Silvio Soldini 
Sceneggiatura: Doriana Leondeff, Marco Pettenello, Silvio Soldini
Interpreti: Valerio Mastandrea, Alba Rohrwacher, Claudia Gerini, Luca Zingaretti, Giuseppe Battiston, Giuseppe Cederna, Serena Pinto

(ITA, SVI, FRA 2012)

Simone Dell’Unto