Home Cultura Cinema

L’avventura

SHARE
lavventura

Tinge d’azzurro il cielo di Cannes, conquistando insieme a “La dolce vita” i due premi più ambiti della kermesse francese.

Se il capolavoro di Fellini venne infatti premiato con la Palma d’oro, al sesto lungometraggio di Michelangelo Antonioni venne invece conferito il Premio speciale della giuria. La lavorazione del film, girato interamente in luoghi deserti come Francavilla di Sicilia e Casalvecchio Siculo, è stata turbata e animata da numerosi contrattempi che ne hanno dilungato i tempi di produzione fino a 5 mesi nel corso dei quali divampò un focoso vento di passione proprio tra il regista, Antonioni, e la protagonista del film, Monica Vitti. La pellicola, che apre la “trilogia esistenziale” del regista fiorentino (cui hanno fatto seguito “La notte” e “L’eclisse”), racconta la storia di un gruppo di amici bloccato su un’isola deserta e alla ricerca di una donna misteriosamente scomparsa. I luoghi, aridi, deserti e minacciosi, saranno lo sfondo di una vicenda in cui incomprensioni, malinconie e tradimenti si insinueranno all’interno del gruppo mostrando sopiti rancori mai del tutto superati.

Regia: Michelangelo Antonioni
Sceneggiatura: Michelangelo Antonioni, Tonino Guerra, Elio Bartolini
Interpreti: Gabriele Ferzetti, Monica Vitti, Lea Massari, Dominique Blanchar, Lelio Luttazzi, Renzo Ricci, James Addams, Esmeralda Ruspoli, Dorothy De Poliolo, Angela Tomasi di Lampedusa

(ITA 1960)

Simone Dell’Unto