Home Cultura Cinema

La ragazza dei tulipani

SHARE

Il genere dei film in costume è sempre meno in voga nel corso degli ultimi anni. Nonostante i recenti picchi di pellicole come “Orgoglio e pregiudizio” o “The danish girl” è divenuto agli occhi del pubblico, col passare del tempo, un modo di fare cinema anacronistico e dalle forti tinte retrò. “La ragazza dei tulipani”, invece, mescolando splendidi exploit attoriali a una sceneggiatura solida e avvincente, prova a spostare nuovamente l’attenzione su un genere che richiede una precisione di esecuzione massima. La storia, fortemente influenzata dai grandi drammi di Plauto e dalle eterne storie d’amore shakespeariane, muove i suoi passi da uno dei meccanismi più usati nei canovacci mondiali: il triangolo amoroso. Sullo sfondo di un’Olanda nel pieno boom del mercato dei tulipani, una ragazza è contesa da due uomini, un vecchio facoltoso e un giovane affascinante artista.

Regia: Justin Chadwick

Sceneggiatura: Deborah Moggach, Tom Stoppard

Interpreti: Alicia Vikander, Dane DeHaan, Judi Dench, Christoph Waltz, Jack O’Connell (II)

(GB 2017)

Marco Etnasi