Home Cultura Cinema

La sedia della felicità

SHARE
cinema 115 - la sedia della felicità

L’ultimo lavoro del maestro Carlo Mazzacurati, ultimato poco prima della sua prematura scomparsa, è la perfetta trasposizione di un’esistenza garbata, misurata, ironica e gentile.

“La sedia della felicità” è un racconto semplice e genuino interpretato da due attori protagonisti, un coprotagonista che alleggerisce il tono della narrazione ed una serie di cameo sparsi che danno brio alle fasi più lente. Valerio Mastandrea prende letteralmente per mano Isabella Ragonese, accompagnandola negli intrecci di una sceneggiatura originale e intrigante che non mostra alcuna falla sul piano narrativo. Al loro fianco irrompono Giuseppe Battiston, maschera sempre più popolare della commedia nostrana, e un corposo numero di guest star che partecipano divertiti al film. Tra questi, Antonio Albanese, Katia Ricciarelli, Marco Marzocca e Natalino Balasso, spiccano per la gradevole verve con cui interpretano i rispettivi personaggi. “La sedia della felicità” è, dunque, il ritratto della commedia italiana creativa e divertente che rifiuta ogni eccesso nella volgarità. Il ritratto di una commedia che con Carlo Mazzacurati perde un amico onesto e competente.

La sedia della felicità

Regia: Carlo Mazzacurati
Sceneggiatura: Carlo Mazzacurati, Doriana Leondeff, Marco Pettenello
Interpreti: Valerio Mastandrea, Isabella Ragonese, Giuseppe Battiston, Isabella Ragonese, Silvio Orlando, Natalino Balasso, Katia Ricciarelli, Antonio Albanese, Marco Marzocca

(ITA 2014)

Simone Dell’Unto