Home Cultura Cinema

LE 2 SORELLE

SHARE

LE DUE SORELLE

Regia: Brian de Palma

Interpreti: Margot Kidder, Jennifer Salt, Charles Durning, William Finley, Lisle Wilson

USA, 1973

È il film con il quale De Palma, dopo sette produzioni minori, si fa notare dal vasto pubblico e dalla critica. Danielle è una ragazza che soffre di una forma di schizofrenia, essendo stata separata dalla sorella siamese, Dominique, poi morta. Lo sdoppiamento di personalità la trasforma a volte in Dominique, e la spinge ad uccidere. Le Due Sorelle ha quindi come tematica immediata la riflessione sul doppio, su una psicopatologia che nasce dalla impossibilità di separare due corpi che sono stati “uno”. De Palma, inoltre, basa il film sul voyerismo, sul potere mortifero dello sguardo. Debitore dell’Hitchcock di La Finestra sul Cortile (1954), il regista americano fa della “visione” una componente necessaria. Il film comincia con una candid camera, che fa perno proprio sull’idea del “buco della serratura”.  L’uso dello split screen serve a movimentare lo sguardo, soprattutto quello dello spettatore, che diventa il vero voyer. La giornalista Grace, che assiste dalla finestra di casa all’omicidio, ossessionata dalla ricerca della verità, giunge al limite della follia. Ma lo sguardo può essere anche vuoto: si può guardare senza vedere. E allora De Palma, nell’ultima inquadratura, mostra il detctive che, inutilmente, spia il divano nel quale è nascosto il cadavere…

Fabrizio Livigni