Home Cultura Cinema

Loro

SHARE

Se si dovesse fare una lista di italiani che in questi venti anni hanno fatto parlare di loro all’estero, per i motivi più disparati, e non sempre nobili, sicuramente questa comprenderebbe sia Paolo Sorrentino che Silvio Berlusconi. Il regista napoletano premio Oscar, dopo “La grande bellezza” e la fortunata parentesi di “Youth”, torna a raccontare l’Italia da protagonista con un film, diviso in due parti, su Silvio Berlusconi. Toni Servillo, attore dalle straordinarie capacità immersive e alfiere inseparabile di Sorrentino, veste i panni del “cavaliere” per raccontarne la vita politica e quella privata, tra scandali, successi e contraddizioni. La regia vivida, metaforica, e non sempre fruibile, del regista che in passato ha diretto anche “Il Divo”, ha il grande merito di parlare di uno dei più amati e odiati politici italiani senza scadere nel banale.

Regia: Paolo Sorrentino

Sceneggiatura: Paolo Sorrentino, Umberto Contarello

Interpreti: Toni Servillo, Riccardo Scamarcio, Elena Sofia Ricci, Kasia Smutniak

(ITA, FRA 2017)

Marco Etnasi