Home Cultura Cinema

Orizzonti di gloria

SHARE

Gli orrori e la follia della prima guerra mondiale visti attraverso gli occhi di Stanley Kubrick

 

Il caso dei “caporali di Souain” che vide 4 caporali giustiziati per essersi rifiutati di uscire fuori dalle trincee per attaccare l’esercito tedesco, è lo spunto per raccontare una storia fatta di prevaricazioni e sofferenze. Il generale Paul Mireau (George Macgready) e il colonnello Dax (Kirk Douglas) rappresentano in modo impeccabile due modi diversi di intendere la drammatica esperienza al fronte: il primo, pur di mostrare il suo valore al comando centrale, ordina alle sue truppe di lanciarsi in uno scriteriato attacco contro le linee tedesche; il secondo gli si contrappone, ergendosi ad estremo simbolo di umanità in una trincea che rende l’uomo come una pedina in uno scacchiere guidato da mani sprovvedute. Stanley Kubrick dirige una pellicola essenziale per capire a fondo l’illogicità delle logiche della guerra.

 

Regia: Stanley Kubrick
Sceneggiatura: Stanley Kubrick, Calder Willingham, Jim Thompson
Interpreti: Kirk Douglas, Ralph Meeker, Adolphe Menjou, George Macready, Wayne Morris, Richard Anderson, Joe Turkel, Timothy Carey

(USA 1957)


Simone Dell’Unto