Home Cultura Cinema

“RICOMINCIARE” DAI GIOVANI. È CIÒ CHE VOGLIONO I RAGAZZI DI ALICE CINEMA, APPOGGIATI DALLA PROVINCIA E DAI MUNICIPI XI E XII

SHARE
cortometraggio

L’associazione Alice Cinema presenta il cortometraggio “Ricominciare” realizzato dai ragazzi del liceo Aristotele e Cannizzaro.
Giovedì 4 giugno presso il cinema Stardust di via di Decima, è stato proiettato il cortometraggio “Ricominciare”, prodotto finale del laboratorio di cinematografia che si è svolto presso i licei “Stanislao Cannizzaro” e “Aristotele”dell’Eur.

Il laboratorio, tenuto da Alessandro Guida, Dario Corallo e Valerio Coladonato, si è posto come obiettivo principale quello di far ripercorrere agli studenti gli aspetti teorici del linguaggio cinematografico e di metterli in pratica attraverso la realizzazione di questo cortometraggio e la partecipazione a tutte le fasi del lavoro: dalla sceneggiatura alla recitazione, sino alla promozione.
Sia il laboratorio che il cortometraggio, inoltre, hanno ricevuto il patrocinio e il contributo delle istituzioni locali, ossia la Provincia di Roma, il Municipio XI e il Municipio XII.
L’anteprima ha riscosso un notevole apprezzamento da parte del pubblico presente in sala il quale ha potuto assistere oltre che alla proiezione del corto, anche ad uno Showreel di pochi minuti realizzato dai tre giovani registi. Loro stessi spiegano cos’è uno Showreel: “è un montaggio delle scene salienti di tutti i nostri precedenti lavori realizzati nel corso di otto anni, con una base musicale che lo rende molto simile ad un videoclip” sottolineando poi lo scopo puramente autocelebrativo della piccola opera. “Ricominciare” invece affronta tematiche molto serie: il protagonista è Emil, un ragazzo romeno che vive a Roma, in un centro sociale occupato, e che lavora in nero per una ditta di traslochi. Poi c’è Alice, una liceale che sta attraversando un periodo di crisi economica. A causa dei debiti, lei e il fratello Valerio vengono sfrattati dall’appartamento in cui vivono. Lei e Emil saranno quindi destinati ad incontrarsi.
Il laboratorio è stato organizzato dall’associazione culturale Alice Cinema nata nel gennaio 2009 da un’idea di Elena Giogli e Gaia Musacchio, studentesse del Centro Sperimentale di Cinematografia, con la volontà di promuovere, soprattutto tra i giovani, la conoscenza e l’amore per il cinema in ogni sua forma e sostenere i giovani registi e autori per realizzare i propri cortometraggi e documentari.
I corsi hanno sempre riscontrato un notevole successo tra gli studenti delle scuole e i cortometraggi realizzati nel 2005, “Nadija-the child I never was”, e nel 2007, “Nel Nome di Nessuno”, hanno vinto numerosi premi tra cui il premio “Alice nella Città” alla Festa del Cinema di Roma, il primo premio al Sottodiciotto Torino Film Festival, il primo premio al Dams Film Festival di Roma e il primo premio al MarteLive.
Marco Casciani

SHARE