Home Cultura

Eresia del socialismo e dell’amore

SHARE

Concerto-reading di Pierpaolo Capovilla su Majakovskij, al Circolo degli Artisti (9/3/2011).

Intenso, emozionante e coinvolgente. Il reading tenuto al Circolo degli Artisti da Pierpaolo Capovilla, leader notissimo del Teatro degli Orrori ha racchiuso quanto di bello ci può essere nella poesia. La passione, l’atmosfera, il sentimento e il Zeitgeist del tempo che fu, di una Russia che si ergeva, mostruosa e affascinante al contempo, tra il fuoco e le fiamme, su un Europa tumultuosa. Le note di sottofondo sono quelle della rivoluzione bolscevica, il clima è quello del periodo più difficile della storia del mondo intero.

Vladimir Vladimirovi? Majakovskij è un poeta troppo spesso dimenticato. Con i toni inconfondibili del futurismo, l’avanguardismo della scrittura e della concezione della poesia stessa, Majakovskij, in questa serie di reading portati per tutta Italia da Capovilla, accompagnato da Giulio Ragno Bavero alla chitarra e al laptop, viene celebrato in due tematiche particolari, ribattezzate negli atti “eresia del socialismo” ed “eresia dell’amore”.

La rivoluzione d’Ottobre, le bandiere della rivoluzione che bruciano in una città in rivolta, lo sbeffeggiamento ironico della nostra dittatura mussoliniana, vista con un sarcasmo talmente moderno da poter essere colto anche ai nostri tempi. E poi l’amore, tormentato e assoluto, stringente e serrato, indeciso e burrascoso. Non c’è tranquillità nella poesia del celebre drammaturgo russo, e l’interpretazione di Capovilla è convincente e appassionata, e tiene con il fato sospeso un pubblico silenzioso e attento, ricordando Carmelo Bene e la sua colta enfasi narrativa.

Il tutto condito da musica (piano, contrabbasso, chitarra e effetti sonori digitali) che ha completato questo concerto-reading di coinvolgimento scenico e sensoriale.

In vendita anche il dvd “Eresia” che raccoglie le migliori performance del tour, disponibile nelle varie date.

Prossimi reading:
11 marzo, Teatro Comunale, Cagliari
12 marzo, Le Scuderie, Bologna
22 marzo, Tagomago, Massa Carrara
23 marzo, Teatro del Pavone, Perugia

Serena Savelli