Home Cultura

IL FESTIVAL DEGLI SPOSI ALLA NUOVA FIERA DI ROMA

SHARE
"Io Sposa" 2008 ha offerto al pubblico e ai futuri sposi spettacoli e servizi di ogni genere
 Alla Nuova Fiera di Roma per tre giorni, dal 9 al 12, si è potuto asistere e partecipare all’evento tra i più prestigiosi per ciò che riguarda una situazione che prima o poi tocca ogni famiglia: il matrimonio.

La gamma dei prodotti e dei servizi offerti è stata immensa, proporzionalmente alla grandezza dei padiglioni che l’hanno ospitata.

Si parte con la gastronomia, per ogni tipo di palato e con più di novanta tipologie di confetti diversi, particolarmente squisiti quelli al liquore di pesca e cioccolato finissimo; il tutto accompagnato da scenografie a volte sobrie, a volte più "sfacciate", come quella che accanto ai tavolini pone sedie a forma di confezione di Nutella.

Si continua con la moda, con tante sfilate ed esposizioni di abiti da sposa per uomo e donna: anche qui sono stati presentati capi frutto di una commistione tra l’eleganza classica e quella moderna, con abiti da sposo viola che hanno suscitato reazioni tra l’ammirato e lo sconcertato.
Si passa attraverso il padiglione che si "occupa" dei sensi, e , dopo il palato, c’è il tatto: Hammam offre massaggi in pieno stile orientale, dallo iuredico all’uso delle pietre, per rilasciare le tossine stressate della preparazione del matrimonio.
Lo spirito, con la GaudiumetSpes, una delle Wedding Planner più prestigiose della capitale, che offre pacchetti completi a prezzi che sfondano il mercato e accompagna gli sposi anche dal punto di vista spirituale.

Anche qui bellissime coreografie,di stile arabesque e con un anello Bulgari del valore di 12mila euro che riporta alla mente i sultani ricchissimi del Medio Oriente.

Accanto troviamo Angela, che propone come servizio agli sposi la sua musica del tutto particolare: un’arpa di dimensioni notevoli toccata però con estrema bravura dalla musicista in questione:9oltre alla marcia nuziale, viene suonata con sensibiltà artistica l’ave Maria e pezzi più "laici" come My Way di Frank Sinatra.
Non possono mancare i viaggi di nozze, con pacchetti tendenti sopratutto alle Isole Polinesiane, alla Thailandia e all’America del Sud-in particolar modo la Patagonia.

In definitiva, tutto, ma proprio tutto quello può servire per chi ha intenzione di compiere il grande passo. L’unica scelta a cui porre particolare attenzione…è quella del partner!!!

Simone Lettieri