Home Cultura

Il Festival dell’Oriente arriva alla Fiera di Roma

SHARE
festivaloriente

Dal 30 maggio al 2 giugno una grande manifestazione per imparare a conoscere tutte le sfaccettature della cultura orientale

 

Alla nuova Fiera di Roma, dal 30 maggio al 2 giugno, si terrà il Festival dell’Oriente, quattro giornate per immergersi completamente nelle culture e nelle tradizioni orientali. Dopo il grande successo della sesta edizione, tenutasi a fine aprile a Milano, questo nuovo appuntamento sarà l’occasione per conoscere più da vicino la storia, le cerimonie tradizionali, la gastronomia tipica e tutte le sfaccettature dell’Oriente attraverso la moltitudine di eventi organizzati all’interno della kermesse. Mostre fotografiche, bazar, stand, ma anche spettacoli folkloristici, seminari, incontri, concerti, danza e arti marziali si alterneranno negli spazio della fiera. Ci sarà anche la possibilità di sperimentare gratuitamente le terapie tradizionali grazie all’allestimento di padiglioni completamente dedicati al benessere, dalle discipline bionaturali alle terapie olistiche, dallo yoga all’ayurvedica, fino all’uso dei fiori di Bach, theta healing, meditazione, spazio vegano, reiki, massaggi, ci kung, tai chi chuan, shiatsu, tuina, bio musica, rebirthing, integrazione posturale, e molto altro.

Tanti i paesi che i visitatori potranno “attraversare” durante il Festival: India, Cina, Giappone, Thailandia, Indonesia, Marocco, Filippine, Malesia, Vietnam, Tibet, Mongolia, Nepal, Birmania, Corea, Cambogia e tanti altri. Musiche, colori e profumi di terre lontane tutte nella stessa location!

Nei padiglioni, organizzati in collaborazione con le ambasciate e i consolati dei paesi coinvolti, verranno presentate moltissime cerimonie tipiche orientali: dalla vestizione del kimono alla cerimonia del the, dalle suggestioni del circo cinese ai benefici dei massaggi tradizionali thailandesi, dagli origami all’ikebana, fino alla cerimonia del mandala e dei matrimoni indiani, la cura del bonsai, i cerimoniali dei guerrieri indiani, la capanna sudatoria, le lanterne galleggianti, il teatro NO. Questa è solo una piccola parte dell’infinità di occasioni che i visitatori avranno per scoprire il folklore di questi paesi, tanto lontani quanto affascinanti. Oltre 400 spettacoli, infatti, si articoleranno dalla mattina fino alla sera.

Verrà ricreata, inoltre, l’atmosfera magica dei popolati mercati tradizionali e dei famosi bazar orientali, con 500 espositori di prodotti tipici provenienti dai paesi orientali di tutto il mondo.
Il pubblico potrà perdersi tra stoffe, vestiario, borse, calzari, tessuti, monili, gioielli antichi, amuleti, incensi, candele, oli essenziali, tatoo, oggettistica da interni ed esterni, mobilio, elementi di arredo, quadri, tappeti, arazzi, pietre, vasi, ceramiche, statue, libri, prodotti di erboristeria, infusi, spezie, thè, campane tibetane, gong, sari, kimoni, scatole cinesi, lacche giapponesi, calligrafie, promozione viaggi, creme, prodotti vegani biologici e naturali, ed un’infinità di molti altri ancora interamente dedicati all’oriente.

Per chi avesse la curiosità (o la passione) per la gastronomia orientale ci sarà, inoltre, la possibilità di degustare i tanti piatti tipici dei paesi presenti.

Un grandissimo, unico e formidabile happening, insomma, dedicato al mondo orientale ed a tutti i suoi aspetti tradizionali e moderni.

Tra le novità di questa settima edizione ci sarà Li Li, soprano di origine cinese vincitrice di premi internazionali, lo stand “Sognando l’India” a cura di Eventi Multiculturali Roma, uno spazio per poter respirare la stuzzicante atmosfera indiana restando in città, la Tannura, ovvero una danza particolare effettuata con delle vesti “volteggianti”, esibizioni di danze popolari cinesi e bengalesi, il Vassago, uno spettacolo ispirato al processo di compenetrazione degli opposti, il Planetario Vedico, un innovativo cinema a 360 gradi, la ricostruzione di un villaggio tibetano, un vero e proprio ambiente abitativo proveniente dal “Paese delle nevi”.

Ma le sorprese non finiscono di certo qui e il fittissimo programma di eventi e appuntamenti è consultabile sul sito www.festivaldelloriente.net.

Festival dell’Oriente
Dal 30 maggio al 2 giugno

Nuova Fiera di Roma – Ingresso nord
Biglietto: intero 10 euro – ridotto 8 euro
Orario: 10-23

Serena Savelli