Home Cultura

In partenza l’undicesima edizione di “Piu’ libri piu’ liberi”

SHARE

Torna “Più libri più liberi”, la fiera della piccola e media editoria di Roma. Dal oggi al 9 dicembre al Palazzo dei Congressi dell’Eur.


Ben 400 espositori, 60.000 titoli, 280 appuntamenti all’interno della fiera, 140 iniziative in 50 luoghi della città. Questi i numeri di “Più libri più liberi”, la fiera della piccola e media editoria di Roma, che aprirà le sue porte al Palazzo dei Congressi il 6 dicembre, per concludersi il 9. 

Autori internazionali, talenti italiani, esplorazioni tra fumetto, musica e arti visive. Decine di autori presenti in fiera, tra cui: Eraldo Affinati, Giorgio Agamben, Alfonso Berardinelli, Diego Bianchi “Zoro”, Sarah Braunstein, Vasco Brondi, Andrea Camilleri, Rossana Campo, Luciano Canfora, Massimo Carlotto, Patrizia Cavalli, Laurence Cossè, Stefano Dal Lago, Duccio Demetrio, Fulvio Ervas, Ernesto Ferrero, Giulio Ferroni, Marcello Fois, Cristos Ichonomu, Franco La Cecla, Nicola Lagioia, Amara Lakhous, Marco Lodoli, Jean Pierre Luminet, Marco Malvaldi, Dacia Maraini, Lorenzo Mattotti, Francois Xavier Molia, Giulio Mozzi, Michela Murgia, Gina Oschner, Sandra Petrignani, Sandro Portelli, Zachar Prilepin, Elisabetta Rasy, Lidia Ravera, Yvan Sagnet, Fabio Stassi, Paul Torday, Giorgio Vasta, Marco Vichi, Wu Ming 1, Zerocalcare.

Decine saranno anche gli ospiti rappresentativi della società civile, del cinema, dello spettacolo, dei media, come Lirio Abbate, Pierdomenico Baccalario, Marco Baliani, Marco Bellocchio, Pietrangelo Buttafuoco, Massimo Cacciari, Steve Della Casa, Tommaso Cerno, Giulietto Chiesa, Concita De Gregorio, Piero Dorfles, Beppino Englaro, Claudio Fava, Goffredo Fofi, Fabrizio Gatti, Fabrizio Gifuni, Pietro Grasso, Tano Grasso, Margherita Hack, Ferdinando Imposimato, Maurizio Landini, Bruno Manfellotto, Valerio Mastandrea, Corradino Mineo, Vincenzo Mollica, Giuliano Montaldo, Nanni Moretti, Franco Mussida, Silvio Orlando, Valentino Parlato, Sergio Rizzo, Amanda Sandrelli, Roberto Silvestri, Greg Sung, Luca Telese, Gianmaria Testa, Riccardo Tozzi, Gianfrancesco Turano, Walter Veltroni, Daniele Vicari, Günther Wallraff.

L’editoria indipendente è una grandissima risorsa per il nostro paese. Un settore volto alla valorizzazione della sperimentazione, alla scoperta di talenti internazionali, a garanzia del pluralismo culturare italiano. Un settore dinamico, responsabile del 25% delle novità in libreria e a cui è dedicato questo ormai consolidato appuntamento annuale.

Promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori e giunta alla sua undicesima edizione, la fiera è un punto di riferimento dell’editoria italiana altra, quella che si muove al di fuori dell’orbita dei grandi gruppi editoriali, trovando la sua linfa vitale e la sua forza nelle scelte culturali ed economiche indipendenti dai contesti di business e di commercialità.

“Più libri più liberi” non si propone solo come ordinaria fiera-mercato, ma anche come espressione di un network culturale, sociale e imprenditoriale che coinvolge, oltre al vasto pubblico di appassionati e lettori, anche tutte le categorie professionali (autori, editori, traduttori, esperti di marketing, librai, bibliotecari, illustratori, talent scout), affrontando con naturalezza i cambiamenti e le evoluzioni che sta subendo il settore negli ultimi anni, con l’avvento, ad esempio, degli ebook, blog, self publishing e social network.

La grande novità di quest’anno è una versione “off” della fiera, intitolata “Più libri più luoghi”, che coinvolgerà 50 luoghi cittadini con iniziative ed eventi culturali, e un progetto per le scuole “Più libri più grandi” realizzato in collaborazione con Biblioteche di Roma e dedicato agli studenti delle elementari, medie e superiori. 

Più libri più liberi è organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) con il sostegno di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per i beni librari, gli istituti culturali e il diritto d’autore con il Centro per il Libro e la Lettura, Regione Lazio, Provincia di Roma, Roma Capitale – Assessorato alle Politiche Culturali e Centro Storico, Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con l’Istituto Biblioteche di Roma, l’ICE ex Istituto per il Commercio con l’Estero, l’azienda per i trasporti capitolina Atac, Radio 3 Fahrenheit e ALI – Associazione Librai Italiani. Contribuiscono inoltre: Sony, Ricoh, Ibs.it, Meta, Liberologico, Argentovivo, Informazioni editoriali, Promedia, Scripta, CSC Grafica.

“La Provincia di Roma sostiene anche quest’anno la Fiera della piccola e media editoria per promuovere lo sviluppo di un settore cruciale per la nostra economia e la nostra cultura – dichiara l’assessore alle politiche culturali Cecilia D’Elia – Soprattutto in questo momento di crisi è necessario essere attenti alla realtà dei piccoli e medi editori, che ha mostrato una singolare vitalità imprenditoriale e una grande qualità di offerta culturale. Le piccole e medie case editrici, oltre ad essere garanzia di pluralismo, sono sempre più spesso protagoniste delle scelte editoriali più coraggiose e innovative sui temi dell’etica e dell’intercultura. La Provincia di Roma è impegnata su numerosi progetti per allargare il pubblico dei lettori, soprattutto tre le giovani generazioni, e “Più libri più liberi” ha da sempre rappresentato una sede qualificata per dare a questi progetti visibilità e diffusione”.

Da QUI è possibile scaricare il programma di tutti gli eventi all’interno della fiera.

Per maggiori informazioni: www.plpl.it, pagine Facebook, Twitter, Flickr, Youtube e l’applicazione per smartphone “Più libri 2012”.  

Serena Savelli