Home Cultura

IV Edizione Storie Di Vita: Pier Paolo Pasolini

SHARE

Nel novembre di 34 anni fa veniva ucciso Pier Paolo Pasolini. scrittore, poeta e regista italiano. È internazionalmente considerato uno dei maggiori artisti e intellettuali italiani del XX secolo.

La presenza di Pasolini ha lasciato un segno importante nella periferia romana ed in particolare al Trullo. Alcuni suoi film, “Uccellacci e uccellini” ad esempio, film del 1966 diretto da Pier Paolo Pasolini, interpretato da Totò e Ninetto Davoli e presentato in concorso al 19º Festival di Cannes, sono stati girati proprio al Trullo. L’Associazione “Insieme per il Trullo” ONLUS nel 2006 ha avviato un progetto che vuole ricordare l’uomo, per questa ragione nel novembre 2006 ha realizzato “Storie di vita – Pier Paolo Pasolini”. Il successo ottenuto ha incoraggiato l’Associazione a proseguire sulla strada intrapresa, che intende ora realizzare la quarta edizione della manifestazione, nei giorni 27 e 28 novembre, confermando così il carattere permanente dell’iniziativa, con cadenza annuale. La programmazione di quest’anno prevede: performance teatrali di e con Sarina Aletta con “gli itinerari di controinformazione poetica”; “Ipocrisia” testimonianze di autori di opere d’arte che esporranno le proprie opere; Il gruppo “Gli aperitivi da leggere” con “poesie in libertà”; la tavola rotonda sul tema ”La Tolleranza – Cultura e Progresso “ ; il seminario del prof. Italo Spada “La tolleranza nel cinema di Pasolini”; “Le storie di vita” con Antonello Anappo per ripercorrere il percorso seguito dall’Associazione con attraverso le diverse edizioni dell’iniziativa. L’iniziativa si terrà nei locali della BiblioTrulloTeca (il nome è stato dato dai ragazzi della scuola elementare Carlo Collodi), realizzata e gestita dall’Associazione. “La scuola era stata abbandonata – afferma Pierangela Melis Presidente dell’Associazione“Insieme per il Trullo” e della BiblioTrulloTeca – ma grazie alla partecipazione dei soci alle iniziative dell’Associazione si è, tra l’altro, potuto realizzare la biblioteca, gestita dai volontari che prestano la loro opera nell’Associazione. La BiblioTrulloTeca, grazie al sostegno dell’Istituzioni Biblioteche del Comune di Roma, è divenuta biblioteca regionale di interesse locale ed inserita nel Sistema Bibliotecario Nazionale. Con iniziative di questo genere – continua la Presidente – l’Associazione intende contribuire a “far vivere” la via ed il quartiere attraverso una presenza culturale pacifica e costruttiva che lo caratterizzi per le potenzialità che è in grado di esprimere”.


Marzia Lazzerini