Home Cultura

La professione dello psicologo: uno sguardo al futuro

SHARE
thoughts-551263 1280

La psicologia è un campo professionale a tutto tondo che, dopo il necessario periodo universitario e specialistico, è in grado di regalare diverse opportunità lavorative

Ed il motivo è presto detto: vivendo in tempi di grandi e veloci cambiamenti, le persone incontrano notevoli difficoltà ad orientarsi, accumulando livelli di stress davvero importanti. Da ciò si evince quanto la figura dello psicologo possa intervenire per alleviare questi problemi su più livelli, partendo dalla vita quotidiana fino a sconfinare nella vita professionale e di coppia. Per non parlare, poi, della psicologia infantile: una professione resa particolarmente delicata dall’età dei soggetti.

Diventare psicologo: l’importanza della didattica

Quando si sceglie di abbracciare questa strada professionale così delicata e complessa, bisogna innanzitutto dotarsi delle capacità e delle competenze per affrontare situazioni che, come abbiamo visto, possono essere anche molto diverse fra loro. Una laurea in psicologia è quindi necessaria e non è un caso che spesso dopo la maturità molti giovani decidano di proseguire gli studi nella capitale, dove sono presenti alcuni tra i più importanti atenei nel campo della psicologia. Infatti, a Roma, esistono anche facoltà di psicologia telematiche che offrono corsi di alto livello professionale e sono allo stesso tempo regolarmente riconosciuti dal Ministero dell’Istruzione. Presso queste facoltà la presenza è obbligatoria soltanto durante il periodo degli esami mentre, durante il resto del semestre accademico, lo studio avviene a casa tramite le piattaforme di e-learning con il materiale multimediale fornito dai docenti.

La figura dello psicologo sempre più richiesta da enti pubblici e privati

Nonostante la crisi dell’istruzione in Italia, la professione dello psicologo è una delle poche che non ha subito conseguenze negative, ma anche anzi si sta ritagliando uno spazio sempre più ampio. Da questo punto di vista, la prima precisazione va fatta in merito alla ricerca di questa figura professionale da parte degli enti pubblici, come ad esempio le scuole ed i nidi d’infanzia, sempre più interessati alla presenza degli educatori. Inoltre, per quanto riguarda gli enti privati, da sottolineare la presenza di associazioni come lo SPRAR, che ricercano quotidianamente degli psicologi per lavorare a contatto con i migranti durante la delicatissima fase di accoglienza.

Sport e salute: l’importanza dello psicologo

Lo psicologo ha inoltre l’opportunità di lavorare da libero professionista o come consulente, soprattutto se parliamo di sbocchi lavorativi come ad esempio la psicologia dello sport o quella legata alle patologie alimentari, come ad esempio l’anoressia e la bulimia. In questo senso, il supporto dello psicologo diventa necessario per stabilire una terapia adeguata per i pazienti, in accordo con il nutrizionista o il medico. Infine, per quanto riguarda la psicologia dello sport, i compiti dello psicologo saranno il supporto degli sportivi professionisti, generalmente calati in una realtà particolarmente stressante.