Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Circo Maximo Experience: dal 23 maggio la storia torna in vita con la realtà aumentata

Per la prima volta un percorso virtuale in realtà aumentata in un’area all’aperto di così grandi dimensioni

SHARE
circo massimo

ROMA – Dopo tanti anni Circo Massimo riprende le sue sembianze originali grazie alla realtà aumentata e virtuale. Grazie ad un visore si ripercorreranno tutte le fasi storiche dell’antichissimo luogo, dalla semplice costruzione in legno, passando per la fase imperiale, attraversando il medioevo fino ad arrivare ai primi del ‘900.

LA VISITA – Durante il percorso itinerante di circa una 40 di minuti, si è accompagnati da una voce narrante che è disponibile in inglese, francese, tedesco, spagnolo e russo, mentre nella lingua italiana l’accompagnamento è stato affidato agli attori Claudio Santamaria e Iaia Forte. Grazie alla realtà virtuale sarà possibile osservare l’antica Valle Murcia arricchirsi di costruzioni, assistere ad una corsa di quadriglie, passeggiare all’interno del Circo Massimo ed ammirare l’imponente Arco di Tito, alto circa 20 metri. L’esperienza è stata concepita per essere fruibile a diverse ore del giorno e per poter consentire una totale immersione nell’universo virtuale. Il progetto è organizzato attraverso 8 tappe: la Valle e le origini del Circo, il Circo da Giulio Cesare a Traiano, il Circo in età imperiale, la Cavea, l’Arco di Tito, le Botteghe (tabernae), il Circo in età medievale e moderna e, infine, “Un giorno al Circo”.

I NUMERI DEL PROGETTO – Le epoche analizzate sono sette, le quali attraversano più di 2000 anni di storia. Più di 250.000 sono invece le linee di codice che gestiscono i diversi aspetti, tra le altre tecnologie il software integra anche le librerie di Realtà Aumentata ARkit di Apple. Sono tre le versioni del Circo modellate. Più di 1800 elementi in 3D realizzati. Più di 2 milioni di poligoni gestiti dall’applicazione per un’estrema efficienza. Le colonne sonore che accompagnano l’esperienza sono 8. Insomma, i numeri all’interno di questa grande mostra multimediale e virtuale sono moltissimi ed i percorsi e le “scoperte” che ripercorreranno i momenti più vivaci e particolare della millenaria vita del Circo Massimo, cercherà di riportare in vita non soltanto la quotidianità del luogo, ma soprattutto una conoscenza più approfondita della storia di questo incredibile monumento, che per secoli è stato l’emblema della grandezza di Roma.

Alice Conti


Warning: A non-numeric value encountered in /home/www/urloweb.com/wp-content/themes/Newsmag/includes/wp_booster/td_block.php on line 353