Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Garbatella: si festeggiano i 99 anni del quartiere con lo sguardo al centenario

Una settimana di incontri e iniziative che culmineranno nella conclusione in musica a piazza Damiano Sauli

SHARE

GARBATELLA – Si sono aperte questa mattina in piazza Brin le consuete celebrazioni per il compleanno del quartiere Garbatella. L’unica zona della Capitale a conoscere perfettamente la sua data di nascita, con la prima pietra posata il 18 febbraio di 99 anni fa.

I SALUTI – “Siamo felici di constatare la presenza della Regione Lazio, dell’Università di Roma Tre e dell’Ater, tutte realtà con le quali collaboriamo in vista del centenario del quartiere – ha dichiarato il minisindaco Amedeo Ciaccheri – Non possiamo perdere questa occasione e tutte le istituzioni devono impegnarsi per una riqualificazione del quartiere. In questo contesto spiace rilevare l’assenza del Comune”. Anche dalla regione, il vice presidente Massimiliano Smeriglio, ha sottolineato l’unicità di questa occasione: “Un quartiere con data di nascita precisa ci concede la possibilità di riunirci per rilanciare il nostro impegno sul quartiere. Sono convinto che lo faremo anche con comune di Roma – aggiunge Smeriglio – Sarebbe grave se questa istituzione non partecipasse al lavoro in vista dei 100 anni del quartiere”.

LE INIZIATIVE – Sono moltissime le iniziative messe in campo per i festeggiamenti di questi primi 99 anni del quartiere. “Una lunga serie di eventi – conferma l’Assessore municipale alla Cultura, Claudio Marotta – Tutti realizzati con l’aiuto e la partecipazione delle scuole, dei centri anziani, delle Parrocchie e dei comitati di questo quartiere. Tutti attori che ogni giorno si prendono cura del territorio”. Il 23 e il 24 dalle 9 alle 17 al Farmer’s Market di via Passino si potrà visitare l’esposizione fotografia “I ricordi nel cassetto”, mentre alle 16 del 18 febbraio i festeggiamenti si spostano al centro anziani Pullino con “Nonna Garbatella”. Poi musica e spettacolo mercoledì 20 con lo speciale su Lando Fiorini 17.30, mentre giovedì 21 alle 20 l’ensemble Enarmonia dell’oratorio San Filippo Neri si esibisce in un concerto d’archi, venerdì 22 alle 18.30 si balla con danze tradizionali e popolari a cura della Filarmonica Popolare del Mediterraneo in via delle Sette Chiese 101. Sabato 23, dalle 9 alle 14, si tiene in via Massaia 41 un laboratorio di stampa d’arte per adulti e bambini, mentre alle 10 sarà la volta del trofeo “Buon compleanno Garbatella”, all’oratorio San Filippo Neri. Questa sera invece a partire dalle 18, presso la biblioteca Moby Dick in via Ferrati si terrà l’incontro dal titolo “Verso Garbatella 100 – Le famiglie storiche dal 1919 al 2019”. “Un percorso storico – leggiamo nella presentazione – che parte dal momento in cui le prime famiglie giunsero alla Garbatella negli anni venti, per arrivare alle famiglie di oggi, chiedendosi come saranno le famiglie di domani”. Per finire una conclusione in musica, domenica, infatti, Il Muro del Canto presenterà il nuovo album “L’Amore mio non muore” in un evento completamente gratuito, a partire dalle ore 14 in piazza Damiano Sauli.

LeMa