Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Via dei Cappellari

SHARE

Situata tra rione Parione e rione Regola, si articola da piazza Campo dei Fiori a via del Pellegrino e prende il nome dai fabbricanti di cappelli che qui avevano dimora.

I Cappellari o Berrettari, padroni di bottega, si unirono in una “confraternita” e scelsero come protettore S. Giacomo il Maggiore perchè veniva raffigurato con un grande cappello sul capo. La strada è molto antica e prima formava un lungo rettilineo che traversando Campo dei Fiori, via dei Giubbonari, il Pinto e la Pescheria, giungeva fino al Teatro Marcello. Nel secolo scorso veniva così descritta: “Strada già rimarchevole ed amabilissima per oscurità; fango perpetuo, lordura sempiterna, casupole, casucce, sfasciumi, grotte ed altre simili piacevolezze che l’abitarvi è una benedizione, anzi un vero riposo seppure nel sepolcro si trova la pace… antro, gola, canale di latrina… ” e chi più ne ha più ne metta. D’altronde le condizioni odierne non sono poi dissimili a quelle dell’antichità. In passato la via ebbe anche il nome di Arco dè Cappellari, a causa della presenza di un cavalcavia tuttora presente. Più anticamente era detta via dei Tebaldeschi, perchè questa famiglia aveva qui le proprie case, come testimonia la presenza del loro emblema (una rosa) situato al civico n. 13.

Emanuela Maisto