Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Via dei Serpenti

SHARE
via serpenti colosseo

È la strada che va da via Cavour fino a via Nazionale, nello storico Rione Monti. L’origine del nome non è certa ed esistono svariate ipotesi.

Qualcuno afferma che quando si trovava nel bel mezzo della campagna, nella via si scorgevano dei serpenti, mentre altri dicono che il toponimo gli sia stato dato dalla famiglia Serpenti che abitava qui. Altri ancora adducono il nome ad un’immagine, qui sita, della Madonna che schiacciava dei serpenti. Per altri la via prese il nome, invece, dal palazzetto Cerasola che sulla facciata aveva dipinto un Laocoonte avvolto da serpenti. Tutte queste ipotesi potrebbero essere valide, ma nessuna è ufficiale. La via, originariamente, era molto più lunga e girava costituendo un’isola intorno alla Chiesa di San Lorenzo in Panisperna chiamata “alla serpe”. Al civico 2 abitò e morì San Benedetto Giuseppe Labre, detto il “Santo dei pidocchi” poiché era noto per non ucciderli in quanto anch’essi creature di Dio. La stanza dove decedette è oggi un oratorio nel quale si conservano le reliquie e gli oggetti che gli appartennero.

Emanuela Maisto