Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Via del Boschetto

SHARE
viadelboschetto

È una delle strade più commerciali e popolate dello storico Rione Monti, il primo rione di Roma. È chiamato così perché una volta comprendeva i colli Esquilino, Viminale, parte del Quirinale e del Celio. È il quartiere più antico della Capitale, infatti ancora oggi sono visibili testimonianze dell’epoca romana, medievale, rinascimentale e barocca. Una successione di stili che copre circa 2500 anni di storia. Via del Boschetto parte da via degli Zingari e arriva fino a via Nazionale. Lungo la strada è facile trovare ristorantini di cucina tipica romana, boutique di vestiti e gioielli fatti a mano, ma anche botteghe di artigiani e gallerie d’arte. Ultimamente il quartiere sta diventando teatro della movida romana. Infatti molti sono i locali, le vinerie, i pub e le tea-room che risvegliano le notti della zona. Alcuni affermano che il nome derivi dalla presenza in questa stradina di un bosco sacro, altri che sia stata nominata via del Boschetto perché vi abitava una famiglia “Boschetti”. Ma la presenza di questa nel rione è documentata solo alla fine del XVII secolo, mentre il toponimo della strada è rammentato almeno un secolo prima. In realtà, quando il cardinale Gonzaga ebbe la chiesa di S. Agata dei Goti al Rione Monti, fece piantare nei terreni adiacenti vigne e giardini e anche un boschetto di olmi, che è quello che ha dato il nome alla via. All’inizio la zona non fu molto popolata e si intravedevano rare case solo alla fine della strada, dove ancora oggi si può vedere una modestissima immagine di carta della Madonna del Carmine, attorniata da molti ex voto.

Emanuela Maisto