Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Via dell’Imbrecciato

SHARE
via dellimbrecciato

La strada che collega via Portuense e via della Magliana ha una lunga storia

Collega via Portuense a via della Magliana e il suo nome deriva dalla caratteristica pietra romana, il brecciolino, detta anche breccia, che un tempo ricopriva tutta la zona. Intorno a questa strada, oltre alla cava della breccia, vi erano le vigne delle famiglie aristocratiche dei Massimo, dei Cesarini, degli Oddi e dei Sansonetti. In questa via hanno la casa le Serve dei Poveri, dette del Boccone del Povero, ovvero le Bacconiste, mentre i Fratelli delle Scuole Cristiane hanno l’Istituto San Giovanni Battista delle Salle, adibito a casa di riposo, studentato e scuola parificata.

Qui si trova anche il cimitero dei cani, collegato alla pensione per animali Casa Rosa al civico 200, costituito da un rettangolo verde circondato da un muro e protetto da un cancello. Le tombe sono disposte in file ordinate e parallele con relative lapidi: alcune più rustiche sono contraddistinte da piccoli pezzi di legno con sopra il nome dell’animale, mentre altre, più sofisticate, sono arricchite di piccoli monumenti funebri in marmo. Fra queste su tutte se ne distingue una con la candida statua di un barboncino. Oltre ai cani vi sono sepolti anche numerosi gatti e perfino una scimmia.

Emanuela Maisto