Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Via delle Tre Pile

SHARE
via tre pile

Situata a piazza Venezia, la strada collega piazza dell’Ara Coeli al piazzale Caffarelli.

Prende il nome dalle tre pentole o pignatte, in romanesco appunto “pile”, poste su di un trespolo all’imbocco della strada, che ricordano l’emblema della famiglia Pignatelli, a cui apparteneva Papa Innocenzo XI, grazie al quale fu restaurato tutto il Campidoglio. 

Sembra che un antenato della famiglia portò su questo monte, come bottino di guerra, tre pentole d’argento piene di monete d’oro e gioielli, forse provenienti dalla reggia di Bisanzio.

Secondo la tradizione in questa via visse per alcuni anni Michelangelo, in una casa demolita nel 1874 per i lavori di sistemazione dell’accesso al Campidoglio. Secondo alcune testimonianze, la palazzina ebbe come ultimi proprietari i marchesi Pellegrini, che la vendettero al Comune con la conseguente demolizione. Il prospetto della casa però si salvò e fu ricostruito lungo la passeggiata del Gianicolo, ancora visibile ad un occhio attento.

Emanuela Maisto