Home Cultura Meraviglie e Misteri di Roma

Via Ostiense

SHARE
ostiense

La via, dopo aver lasciato il quartiere omonimo, attraversa le zone di San Paolo, Torrino, Mezzocammino, Acilia Sud e Casal Palocco, arrivando fino al Lido Ostia Levante.

La strada venne risistemata nel corso del IV secolo a.C. Il suo nome originario era Vicus Portae Trigeminae, perché partiva dalla porta Trigemina delle mura repubblicane, corrispondenti all’odierno Lungotevere Aventino.

In realtà la strada fu concepita come un itinerario “naturale” diretto alle saline, che si trovavano alla foce del Tevere, lungo la sponda sinistra del fiume, mettendo in diretta comunicazione Roma con Ostia.
In seguito alla costruzione delle mura di Aureliano, un lungo tratto di questa strada divenne urbano, corrispondente all’odierna via Marmorata.
Anche la porta da cui prese il nome fu ribattezzata con il nome di porta di San Paolo.
Il percorso dell’antica via è comunque grossomodo lo stesso della moderna via Ostiense che segue il Tevere attraversandone i meandri ma discostandosene di più all’altezza di Acilia.

Emanuela Maisto