Home Cultura Libri

Bacio feroce

SHARE

Un racconto visivo dei ragazzi di vita, dove il crimine è un sentire e una pratica, un ponte tra il reale che evidentemente non basta mai, come una coperta troppo corta in un giorno d’inverno, e l’energia distruttrice interessata a dare un seguito, a trovare vendetta e anticipare una morte quasi sempre inevitabile. Continua per Feltrinelli la trilogia di Roberto Saviano, con la storia di un clan di adolescenti che prende il controllo del narcotraffico a Napoli. Tutto inventato, ma non è fantasia: le cose “vanno accussì” per ‘O Marajà, Tucano, Dentino, Pesce Moscio, Drone, Biscottino, che stanno già scappando. Le loro parole sono in dialetto, ma si fanno capire bene. Il regno delle piazze, i soldi, le bande. La coca, l’eroina, le estorsioni. I baci feroci, quelli che vogliono essere ciò che baciano, che sono battaglia, alleanza, sangue. Motociclette, pistole, fiori rubati alla Madonna, tempesta dall’inizio. Lontano da qualsiasi espediente funzionale allo stupore e libero da ogni conformismo, Saviano sfida la rappresentazione ufficiale e scende giù, nelle cavità più infernali e velenose, avventurandosi e descrivendo con linguaggio potente la realtà dei suoi personaggi: segni viventi, sempre pronti a frantumare oggetti, a rivelare cicatrici; corpi straziati, che vivono e muoiono senza essere mai stati bambini.

Roberto Saviano

Feltrinelli 2017

Euro 19,50

Ilaria Campodonico