Home Cultura Libri

Cento poesie d’amore a Ladyhawke

SHARE

Esordio poetico di uno dei più grandi scrittori italiani contemporanei. Con Cento poesie d’amore a Ladyhawke Michele Mari traccia il diagramma perfetto di un amore intenso e impossibile, mai consumato. Letteratura fantastica per un sentimento nato sui banchi di scuola e destinato a durare 30 anni. Con leggerezza e disperazione, alternando nevrotiche pulsioni a momenti di lucida analisi, Mari sembra affogare nei ricordi, nelle illusioni. Ironico e amaro costruisce un linguaggio colto e autobiografico, mischiando i miti con i cartoni animati, i film. Invenzioni sanguinanti perché reali, necessarie per raccontare una donna, che è mille: quella desiderata nascostamente; presenza inquietante, selvatica, che provoca turbamenti; un essere enigmatico, soprannaturale che corrompe il corpo e l’anima nelle sue fugaci apparizioni; il bene e il male insieme; la donna idealizzata, sognata e temuta. Sospeso tra la dolcezza di un ricordo e la passione per una fissazione esperta, straziante, lo scrittore guarda profondamente ai suoi anni passati, alla luce e alle ombre. Una cosa bella, una raccolta preziosa per descrivere una privata scienza dell’amore, platonico. Perché fino a quando esisteranno il giorno e la notte, dall’alba al tramonto, Isabella sarà un bellissimo falco, e Etienne, dal tramonto all’alba, un temibile lupo nero.

Informazioni:
Titolo: “Cento poesie d’amore a Ladyhawke”
Casa editrice: Einaudi
Collana: Collezione di poesia
Pagine: pp. 112
Prezzo: € 11,50

Ilaria Campodonico