Home Cultura Libri

Il regno

SHARE
libri 124 - il regno

Un Carrère incarnato nel nostro tempo

Sembra che Carrère si sia incarnato nel nostro tempo con uno spirito investigativo, rabdomantico. Un talento indiscusso per scoprire esclusivamente e completamente le storie più smisurate e spettacolari, quelle giuste. Un’operazione così potente che la sua origine non può essere rintracciata soltanto nella densità del pensiero, nell’educazione e nella cultura tutta, ma appare piuttosto come un’innata inclinazione. Questo spiega la facilità e la necessità con i quali lo scrittore si spinge, in piena libertà, oltre i confini del proprio abitare per incontrare vite di altri, accostando princìpi e ambienti difformi probabilmente dal suo carattere e dalle sue spontanee disposizioni. La sua vocazione a trascendere limiti è nota da tempo, come il bisogno ingovernabile di esaminare e comprendere. Macrostorie accanto alla vicenda privata, la materia nelle sue mani diventa puntualmente romanzo: la fede, il Vangelo di Luca, quel “Regno” che gli appare ancora interessante perché resta nascosto, originale, attraente e rivoluzionario. Picaresco, scatenato, divertito segue sempre una sola regola: l’assalto continuo, con tutto quello che ha a disposizione di importante e trascurabile. Fondendo analisi e racconto, i suoi personaggi magicamente fanno ritorno nel mondo dei vivi: figure radiose, di nuovo palpitanti.

Emmanuel Carrère
Adelphi 2015
pagine 428
euro 22

Ilaria Campodonico

SHARE