Home Cultura Libri

L’orizzonte

SHARE
libri 120 - Modiano r

In una Parigi reale e sognata, torna il ricordo di una vicenda apparentemente cancellata

Una ragazza fugge e un uomo vorrebbe amarla. Patrick Modiano – premio Nobel 2014 per la Letteratura – segue i suoi personaggi, procedendo dentro coordinate antropologiche. I protagonisti di “L’orizzonte”, dotati di una scintillante olimpicità senza mai sentirsi adeguati, sembrano aver perduto la fiducia nel loro esserci, soffrono nel tempo di una storia che appare ormai compromessa.

La visione è stravolgente. L’identità dello scrittore diventa gradualmente plurale, si fa custode dei cambiamenti, degli sconvolgimenti, dei segreti. Sempre con quel tono nostalgico e discreto, sostiene che la vita è comunque luminosa, anche quando racconta il torbido: consapevole della dispersione continua, non ignora mai la bellezza, la complessità delle cose umane, conosce la strada del ritorno.

Perché quando la memoria sembra non riuscire a illuminare il presente, la vita sarà di nuovo lacunosa e imprecisa e per lo più vaga. Come la materia oscura in astronomia, i frammenti di conversazioni condannate all’oblio, gli incontri che sono ferite. Alla fine del romanzo il lettore deve restare concentrato e continuare a cercare qualcosa che resterà inafferrabile. Perché non è la soluzione al problema, ma una predestinazione.

Patrick Modiano
Einaudi 2014
pagine 160
euro 14

Ilaria Campodonico