Home Cultura Libri

La donna che scriveva racconti

SHARE
libri 139 - la donna che scriveva racconti

I 43 racconti di Lucia Berlin

I quarantatrè racconti raccolti in questo libro – scritti tra gli anni ’60 e ’80, pubblicati nel 2016 da Bollati Boringhieri – devono essere considerati un monumento al fascino, all’eleganza, alla grazia, per struttura e contenuto. In copertina, una donna bellissima che guarda fuori la finestra, una luce a cavallo (tra buio e sole) che rivela il suo volto. “Storie vere, ma inventate” ci aspettano dentro. L’inizio sembra promettente, nessuno resterà mai deluso. Situati di fronte a un talento inarrestabile e fuori dal comune, che raggiunge qui probabilmente il punto più esemplare e alto della forma inconfondibile del racconto, assistiamo alle cose del mondo, scene quotidiane dalle periferie americane: lavanderie, cliniche, stelle e santi, domestiche, suore, scuole, adolescenti, silenzi, sorrisi, discariche, whiskey, moquette, autobus, sigarette, preghiere, palme. Una vita difficile, quella di Lucia Berlin, donna-madre-narratrice afflitta da scoliosi, amori sfortunati, lavori comuni, povertà. Una scrittura sorprendentemente naturale come il vento sulla faccia, avvolgente come un maglione preferito, singolare come gli incontri più inattesi, ammaliante come una musica che porta via. Uno sguardo implacabile per raccontare moltissime vite che alla fine sono sempre la stessa, una, tutta sua.

Lucia Berlin
Bollati Boringhieri 2016
pagine 464
euro 18,50

Ilaria Campodonico