Home Cultura Libri

La nostalgia ferita

SHARE

Uno psichiatra, scrittore e lettore, racconta la storia dell’essere nel tempo, di un sentire complesso e imprevedibile, che salta fuori quando meno te l’aspetti e nelle forme più stravaganti e insolite, un sentimento che attraversa qualsiasi individuo gettato nel mondo. La nostalgia tiene viva l’attesa e alimenta la speranza che tutto possa ritornare, è il nostro strumento per elaborare e ricostruire il tempo vissuto, nell’articolazione ormai classica passato-presente-futuro: non senza dolore, è un’emozione che consuma, che uccide, che reca gioia e tristezze alle volte passeggere, ma che spesso conducono a malinconie eterne per qualcosa che sembra non esserci più. Eugenio Borgna continua, con il suo ultimo libro pubblicato dalla casa editrice Einaudi, il suo percorso di sistematizzazione lessicale e tematica delle situazioni emotive, tornando in tutti i luoghi letterari in cui si è manifestata la nostalgia, ascoltando dalla voce diretta di grandi poeti, scrittori, filosofi, costruendo un piccolo ma gustoso dizionario capace di contenere tutte le declinazioni possibili. Quello che resiste, alla fine di questa breve lettura, è un ritratto universale dell’esistente e delle sue vicende, il senso ultimo del progetto (l’uomo in divenire tra le cose del mondo) e il suo stesso superamento.

Eugenio Borgna
Einaudi 2018
Euro 12

Ilaria Campodonico