Home Cultura Libri

La passione di Artemisia

SHARE
artemisia

Catapultati fin dalla prima riga nel magico mondo del rinascimento italiano, tra botteghe di artisti, chiese, piazze e lumi di candela, scopriamo subito come per un artista vivere nel 1600 non era un’impresa facile.

Se per di più questo artista è donna, inevitabilmente tutto si complica. Il carattere e la forza di Artemisia Gentileschi, pittrice della scuola caravaggesca, emergono allora da questa austera atmosfera con ancor più decisione. Malgrado inquisizioni, violenze e matrimoni riparatori, la passione della giovane donna non si affievolisce ma sembra riemergere sempre più forte anche attraverso i colori e le forme delle sue tele. Prima donna ammessa all’Accademia del Disegno di Firenze, riuscì a imporre la sua arte e a difendere la sua visione dell’amore e dell’esistenza contro tutto e tutti. Il romanzo scorrevole e ben documentato è il terzo libro scritto su questa indimenticabile artista. Il primo fu quello di Anna Banti, moglie del grande storico dell’arte Roberto Longhi, che intraprese una sorta di dialogo immaginario con la donna. La giovane Valentina Cervi ha prestato il suo bel volto alla pittrice per il film del 1998, “Artemisia passione estrema” firmato dal regista francese Agnes Merlet. Una pellicola più criticata negativamente di quanto forse si meritasse.

Titolo: La passione di Artemisia
Autore: Vreeland Susan
Prezzo: € 16,50
Anno: 2009
Editore: Neri Pozza  (collana I narratori delle tavole)


Carlamaria Liso