Home Cultura Libri

Liberta’

SHARE

Evento letterario del 2010, un nuovo successo planetario, quasi una leggenda editoriale, lettura preferita dal presidente Obama per le vacanze, “Libertà” di Jonathan Franzen lancia una nuova sfida al lettore: un volume considerevole, oltre seicento pagine, che è già indimenticabile.

Sono passati dieci lunghissimi anni di silenzio da “Le correzioni” e Franzen sceglie di nuovo un matrimonio, un vincolo per raccontare ciò che lega tutti gli uomini. Un po’ “Revolutionary Road”, un po’ “American Beauty”, “Libertà” racconta la dissoluzione di una qualsiasi famiglia americana, nella terra della democrazia, delle possibilità dove la vita sembra scorrere tranquilla: Patty, Walter, i loro figli e una borghesia urbana fatta di gente progressista e benestante; un triangolo amoroso che va avanti da sempre, un altro uomo Richar Katz, musicista e migliore amico di Walter; poi i tempi si mischiano, compare un’altra donna, Lalitha, e un uccello in via d’estinzione, la dendroica cerulea. In gioco c’è la liberta, ci sono le disconnessioni tra bene e male, misericordia e depressione, amore e rinuncia, promesse disattese e desideri ancora da realizzare. Un giornalista del The Telegraph ha scritto di Franzen: “La ragione per celebrarlo non è che fa qualcosa di nuovo, ma che fa qualcosa di antico, qualcosa che si credeva morto, e lo fa alla grande”.

 

Autore: Jonathan Franzen
Pagine: 626
Prezzo: 22 euro
Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli 2011

Ilaria Campodonico