Home Cultura Libri

Luce e Tenebre

SHARE

Quando la poesia incontra il misticismo, fin dalle prime righe si intraprende un viaggio in un mondo ipnotico e suggestivo, fatto di angeli, spiriti e voli astrali. “Luce e Tenebre” di Michele Rizzi, il “poeta stregone” maestro di Hilot Saoma, disciplina marziale di origine orientale, è tutto questo e anche di più. Tema centrale del libro resta infatti l’amore che, come scrive l’autore, rappresenta “l’eterno bacio fra Luce e Tenebre”, due elementi fra cui lo stesso si trova in costante equilibrio. Il titolo della raccolta di poesie di Rizzi, infatti, racchiude tutta la sua poetica e in essa emergono scritti in dialetto romanesco, aforismi, pensieri e riflessioni. Rizzi approda alla poesia per passione, creando una pagina Facebook che in poco tempo ha raccolto molti consensi grazie al suo stile di scrittura semplice e penetrante. La sua produzione, eclettica, particolare e variegata, rappresenta indubbiamente un nuovo corso della poesia contemporanea soprattutto nel panorama romano.

Per maggiori informazioni è possibile visitare la pagina Facebook “Luce e Tenebre

Lorena Puccini