Home Cultura Libri

Nemici. Una storia d’amore

SHARE

New York potrebbe essere la città ideale per amici, nemici, amanti. È così irripetibile nella sua forma esplosa – di strade e parchi e nascondigli – che la probabilità di incontrarsi potrebbe certamente apparire assai remota: ancora tu, ma non dovevamo vederci più? Tanto che diventa possibile intrattenere più di un rapporto sentimentale contemporaneamente, tutto vero e lacrimoso e appassionato e unico per tante, tantissime esistenze. Come per Herman, il protagonista disordinato di questo libro – scritto dal Premio Nobel per la Letteratura 1978, Isaac Bashevis Singer – che è sostanzialmente bigamo e con un’amante: Tamara, la moglie morta e riapparsa all’improvviso; Jadwiga, l’altra sposa, contadina polacca che lo ha salvato dalla deportazione e con la quale si è trasferito a New York; infine Masha, la sua adorata ossessione. Un romanzo – di grande impatto e consistenza – che racconta uno scenario a tratti al limite della sopravvivenza, fisica e sentimentale, attraverso vicende di affermazione e indifferenza, di sbattimento e immobilismo: un universo tutto da scoprire, dove la vita si agita forte e da dentro. Come scorrendo le fotografie d’epoca di un archivio storico o di vecchi album privati di famiglia: “But there are no stars in the New York sky / They’re all on the ground”, Open House, Lou Reed.

Isaac Bashevis Singer
Adelphi 2018
Euro 18

Ilaria Campodonico