Home Cultura Libri

Se è questa la giovinezza vorrei che passasse presto

SHARE
libri 131 - alberto moravia

Le lettere di Alberto Moravia

Lettere “d’amicizia e d’amore, di viaggio e di crescita intellettuale” sono quelle che Alberto Moravia invia ai suoi interlocutori tra il 1926 e il 1940, raccolte nel volume di Bompiani a cura di Alessandra Grandelis, con fotografie scelte da Nour Melehi. La curatrice non ha avuto bisogno di inventare una trama, ma ha certamente riscritto qualcosa, andando a cercare Moravia negli archivi pubblici e privati, dentro le case e nelle biblioteche, tra gli eredi di quelli che sono stati a lungo le sue guide, gli amici e le donne amate. La bellezza e il pensiero a tutti i costi non erano probabilmente nelle intenzioni iniziali, ma sono entrate dentro queste lettere. La profondità, la malinconia, le scoperte e le conquiste, la resa all’eterno ritorno della storia e la negazione della stessa in nome della vita e della cultura come sua rappresentazione e possibilità, ragionamento e cambiamento. Rileggendo un classico da dove tutto è cominciato, le cose prendono allora una forma più forte, nuova. In questo epistolario è possibile assistere a qualcosa di molto letterario. Il passato torna chiaro, illuminato per un pubblico attento e desideroso. Il lettore tornerà a vibrare all’unisono con la totalità accostata. La realtà apparirà aumentata, il pensiero propositivo e la vita ancora tutta davanti.

Alberto Moravia
A cura di Alessandra Grandelis
Bompiani 2015
Pagine XCIX-421
Euro 22

Ilaria Campodonico