Home Cultura Libri

Stefano Benni presenta il suo ultimo libro La Bottiglia Magica

L’incontro il 1 dicembre alla Libreria Nuova Europa del Centro Commerciale I Granai

SHARE

La Libreria Nuova Europa presso il Centro Commerciale I Granai di via Mario Rigamonti nel quartiere di Roma 70, ospita la presentazione de ‘La Bottiglia Magica’, l’ultimo libro dell’amatissimo scrittore Stefano Benni arrivato nelle librerie il 6 ottobre scorso. L’autore sarà presente in libreria a partire dalle 18,00 di domani 1 dicembre, assieme all’illustratore Luca Ralli. L’ingresso alla presentazione è libero fino ad esaurimento posti.

La fantasia è pericolosa. Se ne rendono conto molto presto, e a loro spese, i due protagonisti di questa storia. Pin è figlio di un pescatore di nome Jep e spera di diventare ricco emigrando nel Diladalmar. Alina è rinchiusa nel collegio high-tech di Villa Hapatia, il suo sogno è fare la scrittrice. Lui ha un bel nasone e un topo per amico; lei si accompagna a un gatto (wifi) con un largo sorriso. Vi ricordano qualcuno? I loro destini si mescolano grazie alla bottiglia magica che Alina ha affidato all’acqua. È Pin a trovarla e così comincia per entrambi un viaggio di terrore e meraviglia, fatto di incontri rocamboleschi, fughe a perdifiato, prodigiosi capovolgimenti. Pin deve affrontare rapper e fate muscolose, una traversata con scafisti dalle sembianze di un gatto e una volpe, poi tanti altri amici e nemici. Alina, invece, scappando dalla preside Queen Fascion e dal crudele cuoco Monsterchef, nei sotterranei della scuola scopre un terribile segreto: qualcuno vuole cancellare ogni forma di diversità e fantasia. Riusciranno i nostri eroi a incontrarsi e rovesciare un futuro già scritto?

Stefano Benni è nato a Bologna nel 1947. Giornalista, scrittore e poeta, ha collaborato e collabora con numerose testate, come Manifesto, Cuore e Panorama, Repubblica e MicroMega. Il suo primo libro, Bar Sport, è uscito da Mondadori nel 1976. Da allora la sua produzione ha spaziato dai romanzi, ai racconti, alle raccolte di poesie, al teatro e al cinema. Tra i suoi lavori ricordiamo Cari mostri, Pane e tempesta, Pantera, La compagnia dei celestini e Le Beatrici.