Home Cultura Libri

Viale Londra per un giorno diventa Viale della Lettura

La promozione della lettura riparte dai territori e dall'impegno dei cittadini

SHARE

Tratto da Urlo n.167 Aprile 2019

SOGNO – Una strada solitamente attraversata dai lavoratori dei vicini uffici, da chi attende l’autobus al capolinea o da quanti cercano un parcheggio alternativo a quello dell’Ospedale Santa Lucia. Viale Londra però, nella giornata del 30 marzo scorso, si è trasformata in tutt’altro. Per un giorno infatti è divenuta viale della Lettura, un luogo che trascende lo spazio e il tempo, che vive di storie e di emozioni. Tutto questo grazie all’impegno dei cittadini volontari del Comitato di Quartiere Grotta Perfetta in collaborazione con la “Libreria Biblioteca PG Terzi”.

LA MANIFESTAZIONE – “Scopo della manifestazione – ci racconta il Presidente del CdQ, Mario Semeraro – è naturalmente quello di promuovere il piacere della lettura per grandi e piccini”. Su viale Londra sono state posizionate, infatti, le postazioni di libri, raggruppati sia per genere che per fascia d’età. Sono più di duecento i titoli che hanno trovato posto nelle cassette di legno organizzate sulle aiuole spartitraffico e che i cittadini hanno potuto portare a casa o scambiare: “Abbiamo pensato ad alcuni momenti di socialità per avvicinare i cittadini – seguitano gli organizzatori – con delle letture condivise e con una caccia al tesoro basata sui nomi degli autori”.

L’ATTENZIONE SUL VIALE E SUL PARCO – Quello del 30 marzo scorso è stato sicuramente solo il primo degli appuntamenti legati alla lettura che il CdQ Grotta Perfetta ha intenzione di promuovere sul territorio: “La nostra speranza è quella di riproporre l’iniziativa nel tempo. Naturalmente dipenderà dalla risposta e dalle richieste che arriveranno dai cittadini del territorio. Abbiamo pubblicizzato questa iniziativa anche fuori dal nostro quadrante, sono tanti i cittadini provenienti da altre zone che hanno trovato il tempo di una passeggiata in viale Londra”. Questa iniziativa è stata anche l’occasione per riportare l’attenzione sulla vicina Tenuta di Tor Marancia, che proprio sul viale ha uno dei suoi accessi. Una porzione di quello che dovrebbe diventare il parco urbano più grande d’Europa che, al momento, è custodito proprio dei cittadini del CdQ Grotta Perfetta: “Ci occupiamo dell’apertura e chiusura dei cancelli – spiegano – così come dello svuotamento dei cestini. Questo per evitare che il parco cada nel degrado e nell’abbandono, in questa occasione abbiamo potuto far conoscere a tanti cittadini questa meravigliosa area verde”.

Andrea Calandra