Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Artica – La Roma buia nell’olimpo del Goth

SHARE

Gli Artica sono un progetto gothic rock, new wave fondato nel 1989 da un gruppo di studenti nella zona sud-est di Roma. Ci volle un po’ di tempo prima che la band acquisisse una propria identità musicale, ma fin dagli esordi era chiara l’influenza di gruppi dark e new-wave inglesi. Nel periodo 1989-1992 il gruppo si esibiva nei locali musicali di Roma con un repertorio formato da cover, aggiungendo una presenza sempre maggiore di pezzi propri. Nel febbraio 1993 uscì il primo demo-tape Marea, composto di 8 tracce scritte in italiano. Il gruppo ottenne positive recensioni su riviste specializzate italiane, francesi, tedesche e inglesi. Alcune tracce del demo furono inserite in varie compilation che attirarono l’interesse di Oliver Paccaud, leader dei Lucie Cries. La traccia “Preghiera” fu inserita nella compilation “L’Appel de la Muse, vol. IV”. Dopo la realizzazione del secondo demo-tape, “Dahlia”, nel mese di febbraio del 1994, il numero di partecipazioni in compilation internazionali aumentò dando al gruppo una maggiore visibilità; e nello stesso anno Mick Mercer inserì gli Artica nel terzo “Gothic-Rock Book” insieme alle celebrità del gothic-rock come Bari-Bari (Mephisto Walz), l’immenso Mike Van Portfleet (Lycia/ Bleak), GodKrist (Madre Del Vizio), Patrick Hendrix (The Breath Of Life), Dave (Vendemmian). Nel maggio 1995 il primo cd `Ombra e Luce’ fu finalmente completato, composto di 12 tracce (in gran parte tratte dai due precedenti demo-tape “Marea” e “Dahlia” + 4 tracce inedite). Nell’aprile 1996 la band cominciò una nuova seduta di registrazione per il futuro cd intitolato “Natura”, prodotto nel luglio 1997. Durante la realizzazione di “Natura”, l’etichetta inglese Euromedia produsse la nuova compilation di Mick Mercer, “The Hex Files vol. 2 – The Goth Bible”, in cui gli Artica sono rappresentati con la nuova traccia `Lucrezia’. Dopo un anno Radio Luxor produsse un cd tributo per i Virgin Prunes e gli Artica realizzarono una versione di “Caucasian Walk”. Il Gruppo prese una pausa di riflessione per gli anni seguenti e solo nel 2003 cominciò a lavorare ad un nuovo cd per l’etichetta indipendente romana “Decadance Records”. Contemporaneamente nello stesso anno uscì una ristampa di “Ombra e Luce” con una bonus track “Sette Anni”. “Plastic Terror” è uscito a gennaio 2006 ed è forse la miglior rappresentazione dei 16 anni di produzione musicale degli Artica. Il 9 giugno del 2017 è stato pubblicato Panacea, l’ultimo album composto da 9 tracce inedite e 2 bonus tracks.

David Gallì