Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Black Rebel Motorcycle Club – BRMC

SHARE

Black Rebel Motorcycle Club è il primo album pubblicato il 3 aprile 2001 dall’omonimo trio di San Francisco: Peter Hayes (voce, chitarra e basso), Robert Turner (voce e tastiere) e Leah Shapiro (batteria). Il nome prende spunto dalla banda di motociclisti di Marlon Brando nel film del 1954 “Il Mucchio Selvaggio”. La loro prima demo sarà acclamata soprattutto in Inghilterra, grazie alla pubblicità di alcune riviste specializzate e del leader degli Oasis, Noel Gallagher. Dopo un tour con i Dandy Warhols, registrano il loro primo album per la Virgin Records. In “BRMC” sono evidenti citazioni del passato, come la forte attitudine hard-blues dei Rolling Stones e sfumature shoegaze tipiche dei Jesus and Mary Chain, ai quali vengono spesso accostati. L’album contiene brani che non tarderanno a diventare nuovi inni generazionali, come la trascinante “Spread your love” e il singolo trainante “Whatever happened to my rock ‘n’ roll”. Il disco è vivo, dà la sensazione di essere in garage durante la loro session, a contatto con linee di basso cupe e torbide, vibrazioni sporche provocate da riff contagiosi e un’accattivante batteria. Questo sound viene stravolto da avvolgenti e intense ballad elettriche: “Head up high” e “As sure as the sun”. Il mix di suoni e voci è ottimo anche in brani come “Awake” e “Rifles”, arricchite da immancabili feedback di chitarra. Il miscelare garage-rock e new-wave diventerà il loro riconoscibile marchio di fabbrica, già presente in questo eccellente esordio, tale da essere considerato, a dovere, tra i picchi musicali del 2001.

Guido Carnevale