Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

BLOC PARTY

SHARE

BLOC PARTY

A Weekend In The City

V2

2007 

 

Cerchiamo di andare subito al punto. Quest’album è mediocre. Sai, bisogna ascoltarlo tante volte, il secondo album è sempre il più difficile, beh, almeno non si sono ripetuti. È mediocre, punto. E siamo già a due punti, cos’altro dire? Null’altro. E invece no, perché il punto, e siamo a tre, è che Urlo- La Scena di Roma Sud, non mi paga per esprimere giudizi sommari, tipo bello, brutto, mediocre. Ma il vero punto, il quarto, ultimo ed insindacabile, è che Urlo- La Scena di Roma Sud, non mi paga proprio. Quindi, posso anche ribadire. Album mediocre. Mediocre perché ben curato, ben vestito, per carità ben pettinato, alla moda, ci prova di continuo e di continuo prende buche. La spontaneità di Silent Alarm persa tra synth eccessivi, le melodie si trascinano, idem le ritmiche, quel Matt Tong, vero valore aggiunto del gran disco d’esordio, asseconda, segue i passi, ma non è mai lui a portare la dama. Così, in questo scontro tra poveri, il pacato vince sul brioso, Kreuzberg, I Still Remember, SXRT, piuttosto che le poche bollicine di Hunting For Witches. Il secondo album, alla lunga aggraderà pure. La cosa migliore, in copertina. Il resto, in sostanza, assolutamente mediocre. Questo è il punto (il quinto).

 

Marco Di Bella