Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Danny Goffey – Schtick

SHARE

Danny Goffey rappresenta il british sound e lo stile inglese classico traslato nel 2018 come pochi altri. “Schtick”, il suo disco d’esordio per Distiller Records a nome Danny Goffey, gioca con la classe di Paul Weller, la wave poco americana dei Talking Heads e il punk rock di Ian Dury ed Elvis Costello, ma senza dimenticare la stagione Brit Pop degli anni ’90 di cui proprio Danny Goffey e i Supergrass furono protagonisti.
“Il mio disco precedente – pubblicato come VanGoffey sull’ispirazione di Vincent Van Gogh – parlava della mia vita privata”, racconta Danny. “Ho avuto dei momenti difficili dopo lo scioglimento dei Supergrass e Schtick oggi vuole affrontare tematiche differenti, problemi più grandi ma con cui mi sto confrontando come la violenza e la religione”.
I Supergrass si sono sciolti nel 2010, dopo 17 anni di carriera, sette album, oltre due milioni di copie vendute e migliaia di concerti tenuti ovunque sul pianeta. Se non li conoscete correte subito ai ripari perchè sono stati davvero una di quelle band imprescindibili per comprendere il contesto rock di un intero ventennio. Danny è stato un protagonista di quella band e della scena brit che esplose nella metà degli anni ’90.
“Schtick” è stato composto da Danny in persona e registrato con una all-star band composta da Drew McConnell dei Babyshambles, Louis Eliot dei Rialto e il chitarrista ventunenne Marley Mackey. Per accostarvi al disco vi consiglio “Buzzkiller”, ritmica travolgente in stile pop.

David Gallì