Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Evviva la notte gay del Muccassassina

SHARE
mucca

Il Qube si trasforma in un’arena di perdizione con la “Dildo night”.

Il venerdì romano si colora d’arcobaleno al Qube, nella ormai consolidatissima serata Muccassassina, che accoglie nelle sue tre sale la variopinta comunità lgbt e tantissimi etero che hanno voglia di trascorrere una serata diversa e trasgressiva. Se avete voglia di una notte senza tabù oppure avete necessità di liberarvi di ogni tipo di chiusura mentale, di sconfinare i paletti del perbenismo, questo è il posto adatto a voi. Ci si ubriaca di sesso, sudore, testosterone, ritmo e eccitazione, più che di alcool. Ogni settimana una festa diversa: ieri è stata la volta della “Dildo night”, party ad alto tasso erotico, esplosivo e trasgressivo, grazie soprattutto all’animazione di audaci ballerini e alla performance dei pornoattori Damien Crosse e Dennis De Nello, che si sono cimentati nel loro XXX show, un’esibizione senza freni né tabù che ha mandato in delirio il pubblico. Giocattoli erotici, tutine in pvc, frustini, parrucche fuxia e balletti conturbanti, tutto era all’insegna di un erotismo orgiastico ed esasperato, che tanto piace al pubblico di fedeli visitatori che si riversa puntualmente ogni fine settimana e ne esce con grande soddisfazione.
Scoppiettante la musica, grazie alla consolle house e ai guest dj Micky Galliano, direttamente da Londra, e Luigi Rosi, entrambi volti noti del dancefloor capitolino. Una pista completamente dedicata alla musica black, dove padroni incontrastati sono stati dj Atrim e Fabio Tuzz. Altra sala quella dedicata alla pop-dance con le audacissime performance dei gemelli Mark e Mattheus che si sono cimentati nel ruolo di vocalist. A condire il tutto l’irriverente show della drag queen SheMale e le provocazioni danzanti del trio Les Ulalla. Imperdibile, inoltre, è la sigla di apertura della serata, che al verso “Evviva la notte gay” scompone la folla in larghissimi applausi e riscalda le masse per quel che sarà la serata nelle ore seguenti. Insomma, ce n’è davvero per tutti i gusti al Muccassassina, sia per quanto riguarda la musica che per quel che riguarda il pubblico. Infatti, oltre alla comunità lesbo, gay, bisex e transgender ricchissima è quella etero-friendly, che non disdegna affatto una serata diversa, fatta di divertimento, musica, e un pizzico di trasgressione. Un dettaglio importante, soprattutto per l’integrazione e il rispetto dei diritti gay che, insieme alla prevenzione dell’Aids, è uno dei capisaldi dell’ideologia del Circolo Mario Mieli, promotore dell’evento. La direzione artistica, invece, è curata da Diego Longobardi.

Informazioni:
Muccassassina
Qube – via di Portonaccio 212).
Orario: 23.30 – 05.30
Ingresso: 15 euro (con consumazione compresa)

Serena Savelli