Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Interiora: mostra cio’ che hai dentro

SHARE

Impulsi presenta Interiora: mostra cioò che hai dentro. Il 2, 3 e 4 giugno al Brancaleone.

Quanti sono i volti della paura? Da questo interrogativo nasce Interiora mostra ciò che hai dentro, il primo festival indipendente in Italia ad offrire una panoramica aggiornata di ogni forma d’arte ispirata all’orrore. Una manifestazione in grande crescita che alla sua seconda edizione può vantare la partecipazione di Roberto Lippolis, Ivan Perciballi, Roberto Leoni e Federico Greco ad incontrare il pubblico di Interiora. Ed è proprio il confronto tra artisti affermati ed emergenti che contraddistingue queste tre giornate, determinate ad offrire visibilità ai nuovi creativi del genere. Una porta aperta alle nuove idee con ampi spazi espressivi a disposizione: aperto fino al 20 Maggio il bando per candidarsi al concorso, disponibile sul sito www.interiora.org. Quattro i video finalisti. Tra i filmaker d’eccezione presenti inoltre Alessandro Bavari e Brian Viveros con pellicole fuori concorso. Grande cura nella selezione degli ospiti internazionali che offriranno, insieme a Robert Bauder e Dan Harding, una raffinata rassegna sull’arte horror contemporanea eccezionalmente accompagnata dalla sezione di videoarte curata dal C.A.R.M.A. Centro d’Arti e Ricerche Multimediali Applicate. Presentano la sezione del fumetto i maestri Roberto Recchioni (Dylan dog), Marco Scali (Horror Show), Andrea Del Campo (John Doe, Valter Buio, Dampir) e Giulio Antonio Gualtieri (Homo homini lupus). Un festival multidisciplinare dove anche la musica trova la dimensione dell’esperienza collettiva, portando sullo stesso palco influenze in contaminazione. Ospite dj Flush in trasferta da Berlino, l’uomo Killekill dall’inconfondibile dirty, freaky techno spruzzata d’acido. Si alternano ai live set la Cromedrop family (electro, drum’n’bass, techno) con Node3 (underground independent electronics), Buskerdroid vs Microman (8bit, Gameboy ElectroRaw, Gameboy Technopunk) e l’hell-ectro music music di Robert Leoni con horror vjset di Roberto Parisi. A scaldare l’atmosfera i toni pulp di Dj Rebel, El Bandido Maldido (blues, r’n’b, horror grooves), Eks (disco-funk) e Killybillies strings band in compagnia di Milky Butterfly burlesque. Una lucida ricerca della paura, che sfida lo spettatore ad affrontare momenti di crescente tensione con giocolieri, lo spettacolo teatrale Orlando’s Burlesque, l’arte bondage del Maestro BD e le extreme body performance del gruppo femminile Salem’s Hole. Un’esperienza viscerale nell’underground per disorientare ogni certezza.

Interiora è il silenzio che ascolta le vene pulsare, un movimento introflesso che nutre l’irrazionale. E quando la paura alimenta la materia, l’arte è concepita.

Basta estrarre.

Informazioni:
Brancaleone – via Levanna 13 (Montesacro), Roma

In collaborazione con:
Impulsi, X Legion, nois3lab, C.A.R.M.A., Brancaleone, Radio Popolare Roma, Cinquegiorni e Gaudì