Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Maharaja e discotecari

SHARE
locandina

Dopo una serata in stile Bollywood un weekend all’insegna delle contaminazioni.

È stato un sabato dal sapore orientale quello appena trascorso e non c’è stato bisogno né di aerei né di viaggi transoceanici. Per goderselo è bastato salire in macchina e arrivare fino a Viale Trinità dei Monti nella principesca Villa Medici che per una notte si è travestita da Taj Mahal. Ed ecco che all’improvviso al posto di ragazzi in camicia e ragazze in tacchi a spillo, affollavano la sala principi indiani e concubine. La musica hindi, allegra, festosa e un po’ kitsch risuonava nell’aria in puro stile Bollywood dance, fondendosi e mescolandosi con quella house in un mix esplosivo.
Tutto intorno era un tripudio di musica, colori e spettacolari scenografie che trasformavano la villa in una reggia degna di un maharaja, e se si smetteva di pensare per un attimo alla macchina parcheggiata a qualche isolato di distanza, sembrava sul serio di essere stati magicamente trasportati nell’ India caotica, allegra e sopra le righe di uno di quei colorati e quasi surreali film bollywodiani.
Finita la notte, finiti la magia e l’incanto, si torna a Roma un’altra volta, ma questo non vuol dire che il prossimo weekend debba essere meno magico e incantevole.

Cambio radicale di suoni, luoghi e atmosfere per il prossimo sabato 20 marzo allo Spazio 900. Il rinomato locale dell’Eur, con la sua serata Supersonic, questa volta ci presenta una vincente accoppiata di ospiti che promette di farci ballare fino a tarda notte: si comincia con la dj e modella Scarlett Etienne, ultimamente tra le performer più richieste nei club di tutta Europa grazie al suo stile unico e sofisticato, risultato dalla mescolanza di generi musicali completamente agli antipodi tra loro che danno vita ad un sound ipnotico e onirico tra new wave elettronica, rock e techno, e si prosegue con Philippe Zdar del duo Cassius e il suo fenomenale connubio tra l’hip hop e il linguaggio ritmico dell’house e della techno.

Una fantasiosa contaminazione tra vari generi di musica, arti visive, cultura e divertimento quello che invece ci viene proposto dall’appuntamento domenicale del Goa Club di Via Libetta. La serata che comincerà alle 18:00 avrà come sottofondo musicale quello del live dei Montecarlofire  proseguendo con la selezione musicale di Martina Marinucci, Giandoz e Blade. Non mancherà uno spazio adibito a mercatino, la mostra fotografica “deamons” di Gilda Louise Aloisi, e addirittura buffet e angolo del the. Una serata all’insegna dell’eclettismo per chi ha voglia di fare cose diverse ma senza fare più di qualche passo.

Claudia Pierucci