Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Musica & Parole, 10 in poesia

SHARE

La grande poesia italiana incontra la canzone. Un album didattico ideato da Alfredo Orofino.

Chi ama la poesia lo sa già: i versi dei grandi maestri sono forgiati col ritmo e la melodia della musica. Dante, Leopardi, Saba, chiunque abbia apposto la firma nel grande libro della letteratura italiana, ha da sempre rubato il mestiere a chi l’arte la dipinge sul pentagramma.

Su iniziativa del produttore teatrale torinese Alfredo Orofino, con il contributo del Ministero dell'Istruzione e dell'Istituto Umberto Pomilio di Chieti, numerosi artisti della scena nazionale hanno messo la propria voce al servizio della poesia, dando vita all’album “Musica & Parole, 10 in poesia”. Musicati da Loriana Lana, i capolavori di Ungaretti, Quasimodo, Leopardi, Foscolo, D’Annunzio, prendono vita attraverso l’ugola di Iva Zanicchi, Ivana Spagna, Mario Lavezzi, Fioretta Mari, Piero Mazzocchetti, Francesca Alotta, Elisa Rossi, Dennis, Antonino… solo per citarne alcuni.

Il progetto non è un’iniziativa commerciale, ma didattica.
L’album è rivolto agli studenti della scuola secondaria di 1° grado, al fine di favorire un approccio gradevole alla poesia mediante la forma canzone. Le schede didattiche sono state realizzate dall'Università Ca' Foscari di Venezia.
Il Ministero dell'Istruzione, ritenendo il progetto di grande valenza culturale, ha sollecitato le Direzioni regionali dello Studente affinché le scuole condividano questa iniziativa originale e nobile.

Se è vero che le parole hanno una loro musicalità intrinseca, e che i versi sono ritmi scanditi dal metronomo di chi li legge, la poesia e la musica sono un binomio indelebile.
A rimarcare che si tratta di un progetto interdisciplinare tra musica  e letteratura, all'interno del cd ci sono anche le basi musicali di tutte le canzoni.
Nell’ambito delle imminenti celebrazioni del 150° anno dell’Unità d’Italia, “Musica & Parole, 10 in poesia” si pone anche come omaggio a questa importante ricorrenza con l'inserimento di “Tanto gentil e tanto onesta pare”, di Dante, “l’inventore” della lingua italiana.

Questo progetto culturale è interamente dedicato ad Alda Merini, grande poetessa e scrittrice italiana che ci ha lasciato il 1° novembre 2009.