Home Cultura Musica e Rumori di Fondo

Naomi Punk – The feeling

SHARE

La Captured Tracks di Brooklyn ci regala un altro ottimo lavoro di un power trio proveniente da un paesino a est di Seattle.
Stiamo parlando dei Naomi Punk, band che sembra partire proprio dalle sue origini geografiche per tentare di dare una risposta originale e uno stile musicale nuovo. Seattle grava molto sul loro stile, anche se dire “grava” è relativo: il grunge è fico, i gruppi grunge anni ’90 hanno fatto la storia del rock, di conseguenza non possono più esistere band che copiano il grunge di quegli anni. La soluzione dei Naomi Punk e del leader Travis Benjamin Coster sembra essere questa: partire dal grunge e adattarlo ad un normale pop rock che in questo momento tira. Detta così non sembra molto elegante o artistica come soluzione, ma è quello che hanno fatto tante band importanti nel corso degli anni. L’unica differenza sta nel trovare, in questa rielaborazione di un certo stile, una sincera originalità, senza cedere all’inganno.

The Feeling è un album trascinante, pieno di rumore, di ritmiche asimmetriche, dispare. Molti brani si basano sullo scontro tra parti lente e sussurrate, e parti veloci e chiassose. Un delirio lungo 9 tracce dove non si capisce se ad essere alienati sono loro tre o se loro vogliono renderti alienato. 

Anche la grafica che accompagna i loro lavori (come tutti quelli della Captured Tracks) è interessante: essenziale, in bianco e nero, quasi espressionismo tedesco, se non fosse per quell’immancabile tocco pop che sovrasta il tutto.

Sul nostro sito web www.urloweb.com i Naomi Punk rispondo ad alcune nostre domande riguardo la loro ultima uscita “The Feeling”.

Marco Casciani